Animavì - Festival internazionale del cinema d’animazione poetico

Selezioni2019-05-21T11:29:35+00:00

CONCORSO INTERNAZIONALE 2019
ANIMAZIONI SELEZIONATE

PINING
Caibei CAI

Regno Unito

Pining usa il prurito come metafora per descrivere quell’ineffabile sensazione di non riuscire a raggiungere una persona.

(FOOL TIME) JOB
Gilles CUVELIER

Francia

Pedro ha ritrovato un lavoro.

Il lavoro è un po’ strano, ma con i tempi che corrono non può essere troppo selettivo. È una vera opportunità! E poi, ad ogni modo, non è mai stato freddoloso…

AUGUR
David DOUTEL, Vasco SÁ

Portogallo, Francia

Un durissimo inverno congela la superficie di un fiume, vicino a una casa in cui vivono due cugini. Quel giorno un vento gelido li avvolge, accentuando fino all’estremo l’asprezza del loro rapporto.

CYCLOPE 
Marine DUCHET

Francia

Una porta si apre su un mondo infestato da pesci volanti, chimere sepolte e recondite fantasie.

SOMBRYUK
Polina FEDOROVA

Russia (Biryuk)

La storia è tratta dal folklore degli Urali. Narra la storia di una ragazza dispettosa che decide di obbedire prima di andare a letto.

MACONDO 
Zilai FENG

Stati Uniti

Una madre ed un figlio si scambiano di ruolo e di posto in continuazione: in certi momenti la madre è un’adulta, in altri il figlio cresce e si prende cura di una madre improvvisamente infantile. Questo accordo funziona bene finché il ragazzo non decide di uscire dalla gonna della madre iperprotettiva e iniziare una vita indipendente.

MELANCHOLY
Jacinthe FOLON

Belgio

Il tempo sta peggiorando in una piccola casa a Bruxelles…

MISSING
Lucía GAJÁ, Emilio RAMOS

Messico

Allegoria della sparizione forzata di 43 studenti a Iguala, in Messico, nel settembre del 2014; “ci hanno seppelliti, ma non sapevano che noi siamo semi”.

MY FATHER’S ROOM
Nari JANG

Corea del Sud

Quando era bambina suo padre abusava di lei. Da quando lui era partito, rabbia e dolore avevano iniziato ad affievolirsi. Un giorno però, un’inattesa rivelazione sulla vita di suo padre la colpì facendole rimettere in questione i sentimenti che provava per lui.

JOINT-TENANTS
Delphine PRIEST-MAHÉO

Francia

Camille abita da sola. La sveglia, i pasti del gatto e il suono del registratore di cassa scandiscono la sua vita quotidiana.

Ma un giorno, un uomo si insinua discretamente in casa sua e inizia a viverci mentre lei è al lavoro. Gradualmente quest’uomo le scombussola la vita fino a farla uscire da se stessa.

ENTRE CHIEN ET LOUP
Reza RIAHI

Francia

Sohrab, un giovane soldato, si trova faccia a faccia con i suoi concittadini durante una manifestazione.

THE BATTLE OF SAN ROMANO
Georges SCHWIZGEBEL

Svizzera

Un movimento all’interno di un quadro, che parte da una selvaggia scena di battaglia e si arresta sull’interpretazione di un capolavoro di Paolo Uccello.

YELLOW
Ivana SEBESTOVA

Slovacchia

Nel cortometraggio si intersecano il gioco di animazione, le associazioni visive, la magia della musica classica e il simbolismo dei colori: giallo per il piacere e viola per il dolore. È la storia di una cantante lirica che teme tutto ciò che è giallo, soleggiato e spontaneo, e che decide di staccarsi dal resto del mondo per potersi consacrare alla sua professione. Si nasconde dentro a ombre tristi e viola. Si sente al sicuro all’interno dei confini di mondi ben strutturati. Ma una vita del genere finisce per distruggere non solo lei, ma anche la sua musica. Giunta all’apice della carriera, decide finalmente di aprirsi alla vita e così trova la felicità.

LOVE HE SAID
Inés SEDAN

Francia

San Francisco, 1973. Charles Bukowski, poeta underground e punk ante litteram, legge la sua poesia LOVE davanti a un pubblico selvaggio, che si trova lì per ascoltare le provocazioni del poeta del trash. Ma quel giorno, invece del ribelle, si trovano davanti un uomo assetato d’amore.

GUILT
Reda TOMINGAS

Lituania

Una volpe vuole isolarsi completamente dal resto del mondo. In questo isolamento una presenza la tortura, la personificazione del suo senso di colpa. Eppure non è facile per lei lasciarsi andare ai suoi demoni interiori, perché il mondo esterno non cessa di bussare alla sua porta con rumori e con immagini. La giovane volpe deve quindi decidere se perdersi nella sua follia solipsista, oppure accettare di intraprendere un percorso di riconciliazione.

EMBRACED
Justine VUYLSTEKER

Francia

Una donna sta in piedi, davanti a una finestra aperta, e guarda le nuvole nere oscurare l’orizzonte. Immobile, si batte contro l’assalto dei suoi ricordi. Nelle nubi si delinea un abbraccio appassionato.

CONCORSO SCUOLA DEL LIBRO DI URBINO 2019

Alice Bartolini

Giorgia Basili

Samuele Canestrari

Omar Cheikh

Davide Forò

Mariachiara Peruzzini

Aurora Rovere

Giulia Vanzolini

WORK IN PROGRESS