Animavì - Festival internazionale del cinema d’animazione poetico

Giuria 2017-06-12T15:24:59+00:00

Nino
De Vita

Nino De Vita è nato a Marsala nel 1950. Esordisce, nel 1984, con la raccolta di versi Fosse Chiti (Premio “Cittadella”), a cui fa seguito una trilogia in dialetto siciliano: Cutusìu, Mesogea 2001 (Premio “Mondello”), Cùntura, Mesogea 2003 (Premio “Napoli”), Nnòmura, Mesogea 2005 (Premio “Salvo Basso” e “Bartolo Cattafi”). Nel 2011, sempre con Mesogea, è uscito Òmini (Premio Viareggio della Giuria), nel 2015 il romanzetto in versi A ccanciu ri Maria e nel 2017 Sulità.

Nel 1996, per la opera poetica, gli è stato assegnato il Premio “Alberto Moravia”; nel 2009, il Premio “Tarquinia-Cardarelli” e nel 2012 il Premio “Ignazio Buttitta”.

Tre suoi racconti per ragazzi, Il cacciatore (illustrato da Michele Ferri) 2006, Il racconto del lombrico (illustrato da Francesca Ghermandi) 2008, La casa sull’altura (illustrato da Simone Massi) 2011, sono stati pubblicati dall’Editore Orecchio Acerbo di Roma.

Di recente sono uscite tre antologie dell’opera di Nino De Vita. La prima, a cura di Anna De Simone, dal titolo Il cielo sull’altura. Viaggio nella poesia di Nino De Vita, Circolo Culturale Menocchio, Montereale Valcellina, Pordenone 2013. La seconda,  The Poetry of Nino De Vita (con testo inglese a fronte) a cura di Gaetano Cipolla, Legas, Mineola, New York 2014. La terza, Antologia (1984-2014), a cura di Silvio Perrella, Mesogea 2015.

Georges
Schwizgebel

Nato nel 1944 in Svizzera, il regista di film di animazione Georges Schwizgebel ha creato un suo stile del tutto originale. I suoi film – la cui esecuzione tecnica è sempre di grande maestria – sono caratterizzate da un approccio giocoso alla marrativa, sprezzante dei formalismi e arricchita con musiche e particolari elementi visvi.
Schwizgebel ha studiato arte, e nel 1971 è stato co-fondatore dello studio GDS di Ginevra insieme ai filmakers Daniel Suter e Claude Luyet. Nel 1974, ha prodotto il suo primo film, The Flight of Icarus, iniziando una carrier ache oggi conta 18 film premiati con nuemerosi e prestigiosi riconoscimenti a festival intenazionali come Cannes, Annecy, Zagreb, Hiroshima, Stuttgart, Ottawa e Espinho.
Il suo film The Ride to the Abyss (1992) è riconosciuto come uno dei più importanti film di animazione di tutti i tempi.

Filmografia :

1974 The Flight of Icarus / 1975 Perspectives / 1977 Off-Side / 1982 The Ravishing of Frank N. Stein / 1985 78 R.P.M. / 1986 Nakounine / 1989 The Subject of the Picture / 1992 The Ride to the Abyss / 1995 The Year of the Deer / 1996 Zig Zag / 1998 Fugue / 2000 The Young Girl and the Clouds / 2004 The Man without a Shadow / 2006 Play / 2008 Retouches / 2011 Romance / 2012 Along the Way / 2015 Erlking

Valentina
Carnelutti

Valentina Carnelutti, attrice e autrice. É stata diretta da M.T.Giordana (La meglio gioventù), T.Angelopoulos (La polvere del tempo), P.Virzì (Tutta la vita davanti, La pazza gioia), C.Maselli (Le ombre rosse), A.Orlando (Sfiorarsi) e molti altri.

È autrice di Sfiorarsi (A.Orlando, 2005) e di Recuiem (2013).

Ha diretto il documentario Melkam Zena (ActionAid 2010), il videoclip Le conseguenze dell’ingenuità (F.Tricarico) e Recuiem, il suo primo film. E’ stata candidata al David di Donatello e ai Nastri d’argento come miglior attrice non protagonista per La pazza gioia.